CERCA NEL SITO

CHI E' ONLINE

 8 visitatori online

Risparmio Energetico

Risparmio energetico :

Grazie a materiali isolanti e alla struttura dell’impianto interno il punto di forza di una vasca Hot Spring è sicuramente il risparmio energetico.

 



Saving Energy

Per dimostrare che HotSpring® produce le spa con il miglior rendimento energetico presenti sul mercato, i modelli Jetsetter® ed Aria™ sono stati sottoposti ai test TÜV.
Nonostante siano stati scelti solo due prodotti da testare fra l’ampia gamma proposta da HotSpring, tutti i modelli sono realizzati esattamente allo stesso modo e daranno quindi, risultati simili.

 

 

 



Copertura isolante

Il consumo energetico è limitato grazie al perfetto isolamento termico della copertura che, oltre a garantire la sicurezza di igiene aderisce perfettamente al bordo della vasca evitando così dispersioni di calore.

 



Calore costante

Altro fattore di notevole importanza è il mantenimento costante del calore. Infatti nelle spa Hot Spring non vengono utilizzati dispendiosi cicli di riscaldamento o raffreddamento. La maggior parte delle spa invece utilizza sistemi programmati che riscaldano l’acqua prima di ogni utilizzo con l’evidente dispendio di energia e di costi.

 

 



Componenti intelligenti
Le spa Hot Spring non sono dotate di inutili soffiatori. I produttori, oltre vent’anni fa, inclusero questi elementi per “agitare” l’acqua ma questo movimento non ha nessuna efficacia a livello di idromassaggio. In compenso raffredda l’acqua e associato all’energia richiesta per attivare il compressore è, forse, uno dei componenti più inutili che una spa possa avere. Forse una delle decisioni tecniche più critiche presa dalla Watkins è stata quella di escludere intenzionalmente elementi come i soffiatori che aggiungevano all’esperienza nella spa solamente uno “sfrigolìo superficiale” ma che portavano gran pochi vantaggi. Può succedere che solamente uno o due utenti vogliano utilizzare la spa. Per soddisfare quest’esigenza la Watkins ha disegnato il sistema Smart Jet® che permette all’utente di azionare solo i getti utilizzati e conseguentemente di far risparmiare energia! Questo permette, inoltre, di ottenere la massima efficienza senza l’uso di una seconda pompa o di una pompa più grande. Perché sprecare energia (e soldi) per far funzionare getti che nessuno utilizza? 

 




Luce interna a L.E.D.

Questa nuova tecnologia assorbe molta meno energia di una normale lampadina oltre ad essere esteticamente bella (riesce inoltre a creare la giusta atmosfera di relax).

 





Pompe di circolazione a due velocità
La pompa di circolazione di molte spa è collegata al sistema ad ozono. Questo significa che queste spa devono funzionare per 4 ore al giorno utilizzando una velocità inferiore a quella della pompa dei getti. Molte spa necessitano di un ciclo extra per compensare i sistemi di by-pass dei filtri e le loro dimensioni ridotte. L’unica pompa in funzione quando non utilizzate una Hot Spring spa consuma meno di 1,6 kW al giorno (molto meno di una lampadina da 75 Watt!). Questo è un chiaro risparmio energetico se paragonato ad una pompa a bassa velocità, la quale, effettuando un ciclo giornaliero di 4 ore, consuma più di 3,6 kW al giorno questo è più del doppio del consumo del sistema di filtraggio di una Hot Spring!

 






Sistema di induzione di aria calda

Tutti i getti idromassaggio richiedono una miscela di aria ed acqua per massimizzare la loro efficacia. La maggior parte delle spa sono dotate di pompe soffianti per “agitare” l’acqua ma che non hanno nessuna efficacia a livello di idromassaggio. Al contrario raffreddano l’acqua e necessitano di ulteriore energia per essere attivate.


Richiesta Informazioni         Torna Indietro  

Utilizziamo i cookies per migliorare il nostro sito e la tua esperienza. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Per saperne di più LEGGI I DETTAGLI.

Accetto i cookies da questo sito